Newsletter Viaggi Tribali:
Ho letto e accetto la Privacy Policy

Uganda Ebola free

Questo blog tratta una delle delle questioni più chiacchierate del momento ossia l'ebola. E' una cosa che spaventa molto noi occidentali in quanto è trasmissibile attraverso scambio di liquidi quali sudore, saliva ed altro. Si è sparsa una psicosi e sinceramente sto sentendo cose completamente prive di fondamenta quali l'infezione via aerea o peggio ancora. Ora è assolutamente un argomento da non sottovalutare in quanto non si conosce ancora bene l'origine e come si possa debellare. Ci sembra anche, opinione personale, che sia usata dai media (e non solo) come spesso capita per far notizia, incuranti di quali conseguenze possa creare il panico che si sta diffondendo. Le ultime notizie parlano di guarigioni e di controllo dell'espansione.

 

Quindi restiamo vigili ma anche equilibrati.

 

Non volendo minimizzare comunque assolutamente il problema, ci tenevamo a dire che per quel che riguarda l'Uganda, a cui si associa spesso la parola ebola, molti tour ci sono stati cancellati e chi lavora in loco ci chiama giornalmente per parlarci delle loro preoccupazioni e di quanto sta accadendo.

Parlando per altre questioni con l'ufficio del Turismo in Uganda http://www.visituganda.com/information-centre/media/news/archive/?id=24 in questi giorni ci hanno assicurato che non c'è nessun caso di ebola nel Paese e vista la lontananza la probabilità è come quella di incontrarlo in Europa. La nostra discussione è continuata ed alla fine mi ha inviato un documento che attesta quanto nel link.

Volevo raccontarvi questo come pura verità ed opinione lungi da me voler trattare di un argomento di cui non sò molto e che non mi compete. Io comunque, continuerò a viaggiare.

 

Grazie per la cortese attenzione

Massimo